Fare la spesa a Parigi

Il mercato di Belleville

Oggi mi permetto di darvi qualche piccola “dritta” sulla spesa: supermercati a parte, che pure hanno prezzi molto diversi a seconda della categoria a cui appartiene l’acquirente (ma che comunque praticano ciclicamente promozioni), o a seconda del quartiere in cui si trovano, consiglio la frequentazione dei veri e propri mercati della strada.

Quello di Belleville, ad esempio, dove ti porti a casa quintali di frutta e verdura anche esotiche a poche euro. Questo è il martedì e venerdì mattina. Ma ogni quartiere ha il suo, basta chiedere agli indigeni (eh sì perché è così, a Parigi ogni arrondissement è un piccolo villaggio a sé).

Escludendo La Grande Epicérie de Paris, Lafayette Gourmet, Le Bon Marché, che sono quelli in cui consiglio di non toccare nulla, neanche il sacchetto della spesa vuoto… le catene buone ma un po’ più care sono: Auchan, Monoprix, Naturalia (per i vegetariani), Picard (solo surgelati buonissimi e belli, ma ogni tanto ne vale la pena…), queste chiudono anche tardi e sono aperte a turno anche di domenica o giorni di festa. Le catene invece meno costose sono: ED, Franprix, Champion, Casino e sicuramente me ne sto scordando qualcuna, ma queste sono le più diffuse. Via via si scende col prezzo grazie ai discount disseminati in città. Unica cosa: prima di entrare in uno qualunque di questi supermercati COPRITEVI che fa un freddo micidiale anche ad Agosto!

In caso di emergenza, specie in alcuni quartieri, ci sono tantissimi piccoli negozi di alimentari gestiti in generale da arabi, aperti tutta la notte o quasi. Teneteli in conto per le lattine di birra che potreste avere finito a tarda notte perché sono carissimi.

Buona spesa!

[Foto presa da Flickr]

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Posted on by Maria Sole in supermercati, Vegetariani

Add a Comment

Weather forecast by WP Wunderground & Denver Snow Service