I sedili del métro parigino NON sono tutti uguali

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 2)

Interni della metro a Parigi

No. I sedili del métro parigino NON sono tutti uguali. Questa é l’idea che mi sono fatta dopo 6 anni di metropolitana quotidiana.

In cosa sono diversi non l’ho ancora capito, forse non sono ancora abbastanza parigina (pff: gran respiro di sollievo ! ).  Cosa mi porta ad affermare che i sedili della metro a Parigi non si equivalgono? Il semplice fatto che ogni volta che ti siedi ed hai con te una serie di borse, borsette, pacchi e contropacchi (non immaginatemi alla Julia Roberts dopo un pomeriggio di shopping sugli Champs Elysées con la carta di credito di Richard Gere, … pensatemi piuttosto con la mia borsetta “normale” – che pesa in media 5 o 6 kg, modello Mary Poppins – e con l’aggiunta del borsone da palestra e della borsina con le scarpe che devi portare dal calzolaio a pausa pranzo… ) insomma, quando ti metti in un posto con accanto un sedile libero dove appoggi cio’ di cui sopra, stai sicuro che arriva il parigino di turno a dire “Excusez-moi” e con aria decisa si siede sul sedile che avevi discretamente occupato con la tua mercanzia.
E questo anche (e soprattutto!) se nel vagone la metà dei posti a sedere sono LIBERI. Il posto accanto al tuo é più bello. Più CHIC. Con vista mare.  
Boh. Io non capisco. Se fossimo su un aereo transoceanico, che ti fa comodo restare sul posto lato corridoio perché ti vuoi alzare ed andare al bagno quando vuoi, o preferisci il lato finestrino… allora capisco che tutti i posti non sono uguali.
Ma nella metro di Parigi ??! Per quanto storica ed affascinante possa essere… un posto dovrebbe valere l’altro… e invece no!  Ma la cosa che mi fa ancora più in…diciamo innervosire, é il fatto che, probabilmente per usi e costumi diversi dai nostri, i compari francesi non chiedono “Scusi, é libero?” attendendo risposta prima di sedersi. No. Dicono “Excusez-moi” praticamente sedendosi sulla tua borsa da ginnastica. Un po’ come, in strade affollate, dicono “Pardon” schiantandotisi addosso. Non prima e cercando di evitarti, ma durante e cercando di abbatterti. SPQF: Sono Pazzi Questi Francesi !  Boh. Se qualcuno ha delle teorie valide che potrebbero spiegarmi come mai il posto accanto al mio ed occupato dalla mia umile sacca da palestra sia matematicamente più bello di qualsiasi altro sedile nel vagone, é pregato gentilmente di lasciare un commento a questo post.  Non per niente, ma sono stufa di farmi viaggi in metropolitana sommersa dalle mie stesse borse (con rischio di annegamento!) e vorrei capire come fare per poter viaggiare comoda, almeno quando cio’ é possibile, ovvero quando mezzo vagone é libero. 

Altro paio di maniche quando la metro é strapiena e la gente spinge per riuscire ad entrare ! In quei casi, maledici il fatto di avere due borse non solo sotto gli occhi ma anche sotto le braccia, e preghi di uscirne viva… ma questa é un’altra storia.  
Irene         [Foto: RATP]

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 2)
Posted on by Irene in SPQF, Trasporti, Varie

8 Responses to I sedili del métro parigino NON sono tutti uguali

  1. Fabrizio

    question de charme, peut-être?
    ;o)
    già immagino la tua sapida risposta, sicuramente il mio tentativo di adulazione non sarà sufficiente a fermarti.

  2. Irene

    Caro Fabrizio,
    i complimenti si accettano sempre con un timido sorriso, per cui ti ringrazio... ma temo ci sia ben altro sotto a questo comportamento parigino...

  3. luca

    Che ne pensi del gusto perverso che ogni parigino doc trova nel fare notare la pagliuzza nell'occhio altrui, specie se non appartenente alla tribu' di Lutetia? Tu con le tue borsette su un sedile potenzialmente occupabile offri al parigino doc una fantastica occasione per insegnarti l'educazione e metterti al tuo posto, come saper resistere?? ;-)

  4. Irene

    L'ipotesi di Luca mi sembra buona... altre idee?

  5. Maria Grazia

    Mah, a me viene in mente che forse ti siedi puntualmente sul sedile dello stesso senso di marcia del treno...i parigini sono delicati di stomaco...un po' meno di buone maniere.:)))

  6. Pingback: Memorie di un Italiano a Parigi / La dura legge della Kinder

  7. Pingback: 5 buoni motivi per non viaggiare da e per PARIS-BEAUVAIS

  8. raul franceschi

    Siete ridicoli!!! Da un lato vi scandalizza il BONJOUR, dall'altra trovate i parigini maleducati. Mettetevi d'accordo con voi stessi, ma penso che qualsiasi cosa andrebbe bene pur di criticare. Io trovo per esempio i parigini di gran lunga più educati degli italiani nei mezzi pubblici. Mi aveva stupito per esempio quando arrivai a Parigi la prima volta l'abitudine nel metro di tenere aperta la porta per la persona che ti segue, in Italia ero abituato alle porte sbattute in faccia.

Add a Comment

Our weather forecast is from Wordpress Weather