Italiani che stanno all’estero in Europa (e in particolare a Parigi…) come se fossero in Italia

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 2)

[ Irene: oggi accogliamo tra gli autori di Italiani a Parigi (a sua insaputa!) Franco La Cecla, giornalista de Il Sole 24 Ore, che durante l'estate ha scritto questo bellissimo articolo sugli Italiani che vivono all'estero e in cui noi tutti redattori di Italiani a Parigi e amici vari ci siamo riconosciuti... Ci ha tolto praticamente le parole di bocca!
Ci é talmente piaciuto ed é talmente spiccato sulle nostre letture estive, che a furor di popolo mi permetto di pubblicarne  qui di seguito il link, in modo da poterlo condividere anche con voi.
La pausa estiva di IAP volge al termine... a prestissimo su questi schermi per nuove storie di Italiani a Parigi !
Buona lettura ]

C’è una nuova classe, apparentemente invisibile, che si sta formando da circa vent’anni, una classe che non fa parte della borghesia italiana, che non rientra nell’esercito di precari, né in quello dei raccomandati per famiglia, politica, censo e appartenenza. È una strana compagine di quarantenni, trentenni, ventenni che ha abbandonato l’Italia appena finiti gli studi, o addirittura durante gli studi, fulminata sulla via dell’Erasmus dalla scoperta che la vita all’estero, in Europa, poteva essere tre volte più interessante, facile, appassionante che in Italia. Non si tratta di emigrati nel vero senso della parola e nemmeno di una fuga di cervelli, ma di italiani, ragazzi e ragazze, uomini e donne che stanno all’estero in Europa «come se fossero in Italia». …

 CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO DAL SITO DE “IL SOLE 24 ORE” 
“Ecco gli italiani dai piedi leggeri” di Franco La Cecla 

 

 

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 2)
Posted on by Redazione Parigi in Cultura, Opinioni, Varie

12 Responses to Italiani che stanno all’estero in Europa (e in particolare a Parigi…) come se fossero in Italia

  1. Redazione Parigi

    Dimenticavo, ringrazio infinitamente Elisabetta per avermelo segnalato !!!

  2. Irene

    Il passaggio più bello secondo me é questo:

    Quando mi chiedevano dieci anni fa perché stessi a Parigi rispondevo: «È l'unica città italiana che funziona».

    TROPPO VERO !

  3. camilla

    Bellissimo articolo davvero!

  4. exit paul

    Eh sí, quanta veritá in questo articolo (e quanta tristezza)
    Ep

  5. Ciccio

    Mitico e cosi' vero che potremmo farne il manifesto di un nuovo movimento politico "Piedi Leggeri Europei"!!! Ritorno da due settimane in SIcilia dove ho incontrato tanti amici dai piedi leggeri che stanno preparando già le valigia o almeno ci stanno pensando.
    Che tristezza! Che strazio vedere tutto questo! Si potrebbe programmare un'invasione!

  6. Irene

    Ci hanno già provato... LO SBARCO - guarda qua!

  7. Fabrizio (Parigi)

    L'unico bemolle è l'indifferenza mostrataci dalle Ambasciate! Per loro siamo degli scocciatori. Senza considerare che per richiedere documenti impongono regole che in Italia non esistono ..... ant'è vero che torno in Italia per farli (passaporto, C.Id.). Incredibile, ci sarebbe un bel articolo da fare su questo

  8. Irene

    Aspettiamo il tuo articolo, Farbizio ! :)

  9. Pingback: Laboratorio teatrale per italiani a Parigi

  10. Pingback: I Litfiba in concerto a Parigi

  11. Lib

    Ciao a tutti...sono arrivato a Parigi da qualche settimana. Avrei piacere di fare nuove amicizie e nuove conoscenze. Chi volesse, può scrivermi a questa mail: spencer88@libero.it.
    Spero di ricevere qualche risposta.
    Ciaooo

  12. Pingback: La Messa in italiano a Parigi

Add a Comment

The forecast for Paris, France by Wordpress Weather